G20 Spiagge – Video dell’intervento del Vice Presidente Vicario Vincenzo Farina

(Intervento dal minuto 01:36:00)

“Abbiamo l’esigenza di dare valore allo status di imprese balneari, perché questo comparto turistico deve poter organizzarsi come qualsiasi altra fliliera produttiva; con regole e certezze quali presupposti per il futuro del settore e delle stesse aziende. Le imprese balneari hanno diritto ad avere una prospettiva, non possiamo avere una scadenza come una scatola di yogurt.”.
 
A dichiararlo Vincenzo Farina, VicePresidente Vicario di FIBA CONFESERCENTI, a margine del G20 spiagge, il summit delle prime venti destinazioni balneari italiane che si è svolto a Vieste.
 
“Ci aspettavamo la decontribuzione per le aziende del Turismo balneare per il trimestre luglio-settembre, la revisione dell’aliquota IVA al 10% come per tutte le altre aziende turistiche invece che al 22%; inoltre, inaccettabile, in un paese serio, che ci devono essere territori dove le imprese balneari si sono viste riconoscere legittimamente l'estensione dei titoli al 2033 e Comuni a fianco dove questo non è avvenuto.”