I balneari della Riviera vanno in ordine sparso- Ma cercheremo di limitare gli aumenti

A Sanremo, il prezzo medio giornaliero per un ombrellone con due lettini dovrebbe pertanto rimanere tra i 25 e i 30 euro a seconda della categoria dello stabilimento, con una riduzione a 20 eu ro quotidiane in caso di abbinamento quindicinale, e a 17/18 per il mensile. «Siamo consapevoli che per noi sarà un'estate con molte difficoltà, incasseremo di meno e avremo costi maggiori dovuti agli investimenti per rispettare i protocolli sanitari - prosegue La Bozzetta - ma non possiamo nemmeno chiedere alle famiglie di pagare questi cosa, vista la situazione di difficoltà che riguarda un po' tutti. Penso ad esempio ai nuclei familiari che si univano per affittare la cabina assieme per la stagione, e ora non potranno più farlo perché potrà essere presa da un solo nucleo. Cercheremo di venire incontro a tutti perché altrimenti ci ritroveremo senza clienti». Una cabina perla stagione costa circa 900 euro, si sale tra i 1.500 e i 2.000 con raggiunta di ombrellone e due lettini.

 

«Mi appello al buon senso dei colleghi di non alzare le tariffe, insieme dovremo agire affinchè ci vengano assicurati quegli aiuti indispensabili per poter affrontare la stagione senza aumenti, e quindi vengano individuate determinate agevola zioni». Aspetto, questo, che è importante anche per Marco Scajola, in veste di coordinatore nazionale per il Demanio marittimo.

 

««Con i concessionari c'è un rapporto costante - spiega Scajola - e abbiamo presentato un emendamento come Conferenza delle Regioni in cui chiediamo la sospensione del canone 2020, e nello stesso atto abbiamo chiesto fondi per i Comuni perché estendano a concessione demaniale marittima per altri 15 anni. Già abbiamo ottenuto i 10 metri quadrati per ombrellone, misura utile per sicurezza ma che consente di lavorare».

 

«Non credo che ci saranno grossi rincari - spiega Gianmarco Oneglio, responsabile regionale della Fiba Confesercenti - saranno le strutture più piccole a soffrire maggiormente. Avranno, infatti, più difficoltà a compensare i costi supplementari: meno spazi vuoi dire meno incassi, con le nuove regole di distanziamento. Al massimo, comunque, credo non si andrà oltre un20-25 percento». Oneglio è fiducioso per una stagione balneare che i più battezzano oggi, in previsione, disastrosa o quasi. «Gli italiani che da anni non venivano più in Riviera, preferendo altri Paesi - confessa - torneranno qui. Ne sono sicuro. Si tratta soltanto di aspettare qualche settimana, Gli stranieri? Anche loro torneranno, più avanti, ma torneranno».

 

Strlacio da SECOLO XIX IMPERIA