Ostia, firmata l`ordinanza: al mare anche d`inverno

Stabilimenti aperti dalle 9 alle 19 Ostia, firmata l'ordinanza: al mare anche d'inverno Stabilimenti balneari a Ostia aperti anche d'inverno. La sindaca Raggi ha firmato l'ordinanza sulla stagione invernale per consentire ai titolari dei lidi di prolungare l'attività da oggi e fino al 30 aprile 2020. Per i proprietari degli stabilimenti non si tratta di un obbligo, ma di un'opportunità.

 

Di Mario all'interno Ostia, "spiagge" aperte anche d'inverno >La sindaca Raggi firma l'ordinanza che permette ai gestori

I lidi potranno affìttare sdraio e lettini garantendo i servi· degli stabilimenti di prolungare l'attività anche oltre restate e l'accesso libero a tutti per la battigia. Nessuno stop agli animali.

 

Stabilimenti balneari a Ostia aperti anche d'inverno. Lo ha deciso la sindaca Virgina Raggi, che ha firmato l'ordinanza sulla stagione invernale per consentire ai titolari dei lidi di prolungare l'attività da oggi e fino al 30 aprile 2020. Il Primo maggio, come da protocollo, scatterà poi la stagione estiva. Per i proprietari degli stabilimenti non si tratta di un obbligo, ma di un'opportunità. Chi vuole affittare la sdraio e il lettino, potrà farlo senza rischiare multe da parte della Capitaneria di porto e della polizia locale, purché all'entrata dello stabilimento avvisi i clienti che non è previsto alcun servizio di assistenza ai bagnanti. Chi deciderà di tuffarsi in mare a dicembre lo farà insomma a suo rischio e pericolo, senza il baywatch pronto a salvarlo.

 

L'ordinanza della Raggi parla chiaro: strutture aperte sì, ma per consentire attività elioterapiche, culturali, sportive, ricreative e ludiche. I titolari dei lidi che intendono aderire alla cosiddetta "destagionalizzazio-

 

Gli stabilimenti balneari dovranno garantire a tutti il libero l'accesso alla battigia. In foto, le barriere che sollevarono polemiche lo scorso anno ne" - per usare il termine tecnico - devono presentare la comunicazione all'ufficio Demanio del × Municipio, garantendo l'entrata dalle 9 alle 19 e soprattutto assicurando l'accesso ai disabili. Nessun divieto per l'ingresso degli animali in spiaggia.

 

Soddisfatti i balneari. «L'apertura invernale per noi non è un vantaggio economico - tiene a precisare Franco Petrini del Sindacato italiano balneari che a Ostia conta una ventina di associati - ci guadagniamo poco. Non possiamo affittare un lettino allo stesso prezzo praticato d'estate. Tuttavia - aggiunge dal punto di vista etico è una grande opportunità perché finalmente ci può essere riconosciuto quel ruolo di sentinelle che già svolgiamo normalmente per i nostri servizi di sorveglianza. E non solo d'estate. Molti di noi sono titolari anche di bar e ristoranti annessi allo stabilimento. Si tratta di attività, aperte tutto l'anno, che affacciano sulla spiaggia. Se succede qualcosa i primi a intervenire siamo proprio noi».

 

Ad accogliere favorevolmente la decisione della sindaca anche il presidente Fiba Confesercenti, Ruggiero Barbadoro: «Speriamo solo che non ci tartassino con la Tari - auspica per il resto tutte le prescrizioni previste nell'ordinanza, dalla pulizia della spiaggia all'accesso ai disabili, vengono rispettate tutto l'anno. Finalmente da oggi possiamo offrire un servizio in più ai cittadini e ai romani che decidono di trascorrere qualche ora a Ostia anche d'inverno».

 

Prevista la possibilità per i titolari dei lidi di installare le barriere anti sabbia a protezione delle strutture in caso di mareggiate per contrastare l'erosione che lo scorso inverno ha flagellato un lungo tratto della costa romana. Rimane infine confermato l'obbligo di accesso libero alla battigia attraverso lo stabilimento anche se questo si trova a ridosso di un varco pubblico. Insomma i proprietari non possono vietare il passaggio dal proprio lido a chi vuole semplicemente raggiungere la spiaggia. Il mare d'inverno è dunque arrivato anche a Ostia.

 

Dopo la possibilità di destagionalizzazione concessa a maggio scorso ai balneari di Torvaianica da parte della giunta 5 Stelle di Pomezia, ora è la volta del litorale della Capitale. 

 

Stralcio da MESSAGGERO OSTIA